Il servizio di Domiciliarità di Fondazione Somaschi in prima linea per aiutare i più bisognosi

La crisi sanitaria, causata dal Covid-19, è stata inaspettata per tutti. Una vera e propria pandemia mondiale che ha causato molti morti ed ha contagiato milioni di persone in tutto il mondo.

Anche in questo momento storico noi di Fondazione Somaschi non abbiamo distorto lo sguardo e anzi ci siamo attivati il più possibile sia nei confronti dei nostri ospiti sia rispetto alle persone più fragili della nostra società.

Abbiamo, dunque, portato avanti le nostre attività per permettere a chiunque avesse bisogno, un supporto psicologico, fisico e il più possibile “concreto”: proprio come oggi sta facendo l’equipe del servizio chiamato “Domiciliarità” attivo in alcuni quartieri di Milano – grazie anche al supporto del Comune –  e che da sostegno ai più fragili della società e alle famiglie che hanno bisogno d’aiuto.

Il servizio di Domiciliarità, in questo periodo, ha sospeso tutte le attività di socialità nei luoghi pubblici in gestione con il Comune di Milano, prediligendo e potenziando i servizi porta a porta in risposta all’emergenza muovendosi come dei veri e propri “custodi sociali”.

Ringraziamo i giornalisti che hanno parlato di noi e dei nostri educatori della Domiciliarità che ogni giorno sono in prima fila (usando tutte le precauzioni possibili) per aiutare le persone anziane e le famiglie in difficoltà.

Se anche tu vuoi aiutare il servizio di Domiciliarità DONA ORA sul sito di Fondazione oppure tramite l’iban IT16E0306909606100000130515

Per ricevere maggiori info scrivi a donatori@fondazionesomaschi.it