Verso il traguardo

Scatta, pensa solo a correre, un piede dopo l’altro, a falcate veloci, sempre più veloci. E non pensa più a nulla, al dolore, alla nostalgia per la sua terra e la sua famiglia. Dimentica il viaggio infinito attraverso l’Africa e i tre interminabili giorni per mare. Cancella i volti dei mercanti e le loro crudeltà. Corre veloce, via dai pensieri e dai brutti ricordi. In quei sette minuti Mah riesce a essere leggero, corre veloce verso il suo sogno.

Masamba Ceesay, Mah per gli amici, ha 27 anni ed è originario del Gambia. è sbarcato in Sicilia dopo un viaggio di 8 mesi, tra fatiche e sfruttamenti. Uscito dal suo paese, Masamba ha attraversato il Senegal, il Mali e il Niger, prima di arrivare in Libia, da dove è fuggito per la guerra. Dopo un viaggio in mare di tre giorni, è stato salvato in acque internazionali e portato nei centri di accoglienza della Croce Rossa. è arrivato a Legnano nel centro di via Quasimodo gestito dalla Fondazione Somaschi che ospita 25 profughi tra i 18 e i 25 anni, tutti provenienti dall’Africa. Nel suo paese Mah ha sempre avuto una grande passione per l’atletica e il suo sogno era quello di diventare un atleta professionista. Ora il suo sogno è più vicino: Mah si allena e corre nella U.S. San Vittore Olona come velocista con grandi successi.


Aiutaci a dare ai profughi una casa, fatta di relazioni e attenzioni.